Post

Ergonomia del software

A dispetto della crescente diffusione di sistemi interattivi (oggetti e programmi) l'attenzione posta dai progettisti riguardo ai problemi legati alle difficoltà di interazione da parte degli utenti appare scarsa ed inadeguata. Non solo le persone non più giovanissime ma anche nuovi e freschi utenti possono trovare notevoli difficoltà ad utilizzare oggetti tecnologici quali telefonini, lettori mp3, televisori. La stessa difficoltà è sovente sperimentata dagli utenti di programmi software, siano essi fruibili su internet o come programmi installati. L'attenzione è concentrata sulle funzionalità offerte (più sono tanto meglio) che spesso sono inutili ed appesantiscono l'interazione ed il carico cognitivo. Nascono così oggetti che anziché rispondere e soddisfare bisogni dell utente ne inducono di nuovi.
Figure professionali come l'ergonomo cognitivo sono a disposizione delle aziende che progettano e realizzano dispositivi e software, ma non vengono coinvolti in modo s…

Usabilità, User Experience, Ergonomia

Usabilità:
La NORMA ISO 9241 parte 11 definisce l’usabilità come "efficacia, efficienza e soddisfazione con cui specifici utenti raggiungono specifici obiettivi in particolari ambienti". Questa norma fornisce una base per misurare e per specificare l’usabilità, e giunge a dichiarare che i singoli prodotti non hanno un’usabilità intrinseca, in quanto essa è determinata: 1. Dalle caratteristiche dell’utente;
2. Dai compiti (task) che esso svolge;
3. Dall’ambiente nel quale vengono svolti.  Nielsen, uno dei più noti studiosi in tale ambito, cerca di semplificare tale concetto
dicendo che si può parlare di usabilità quando in un prodotto, un ambiente
o un sistema si riscontrano le seguenti caratteristiche: • facilità con cui si impara a lavorare con il sistema;
• efficienza, determinata dal maggior livello di produttività possibile;
• facilità con cui l’utente riesce a ricordare le …

Teatro e Scienza

Immagine
Comunicare la scienza con il teatro
Affascinare, emozionare, coinvolgere: è ciò che il teatro con il suo linguggio e le sue tecniche riesce a ottenere anche quando si parla di contenuti scientifici o tecnologici che a prima vista possono apparire distanti, insipidi, freddi. Il teatro è una forma straordinariamente efficace di comunicazione, ed è stato più volte utilizzato come strumento in vari contesti: nella formazione d'impresa ("Teatro d'impresa") ovvero nella formazione manageriale, nella formazione scolastica, nella comunicazione sociale.Spesso con il termine "teatrale" associato a forme di comunicazione si fa riferimento a caratteristiche negative enfatiche, esagerate,  artificiose; qui vogliamo invece rivalutare il significati più letterale e ricollegarlo al meccanismo su cui si fonda  il teatro, ovvero il coinvolgimento empatico ed emozionale tra l'attore ed il pubblico.
La scienza e i suoi personaggi La comunicazio…

Ergonomia della comunicazione

Metrics si occupa di ergonomia della comunicazione, cioè di usabilità, User Experience (UX), accessibilità ed ergonomia cognitiva nella interazione  uomo-macchina (HMI), semplificazione del linguaggio, comunicazione non convenzionale della scienza. Particolare attenzione è rivolta alle interfacce utente di portali e siti web e dei sistemi  per la formazione aperta a distanza (e-Learning), ai siti di pubbliche amministazioni e di e-Government e servizi al cittadino, alle interfacce di prodotti industriali. Il focus dell'attenzione è sempre sulla accessibilità e sulla facilità d'uso dei prodotti e dei sistemi di comunicazione da parte di tutti gli utenti (Design-for-All).